GENETICA CARDIOVASCOLARE E DELLE CARDIOMIOPATIE

SALA LANCISI

9.00-11.00

 

Moderatori: R. Falcetti, Roma – M.S. Fera, Pomezia (RM) – G. Novelli, Roma

 

Integrazione del test genetico nel management multidisciplinare della
morte cardiaca improvvisa
L. Crotti, Milano

 

Genetic Testing in cardiovascular disease: from Disease-Specific Gene
Panel to Whole Genome Sequencing?
L. Monserrat, La Coruña (ES)

 

Interpretazione clinica delle mutazioni genetiche: come gestire le
cosiddette “Variant of Unknow Significance (VUS)”
M. Iascone, Bergamo

 

Canalopatie e screening familiare: come impostare la valutazione del
paziente ed il corretto uso dell’indagine genetica
R. Bloise, Pavia

 

Correlazione genotipo-fenotipo nella stratificazione del rischio del
paziente con cardiomiopatia ipertrofica: a che punto siamo?
F. Girolami, Firenze

 

Ventricolo sinistro non compattato: cardiomiopatia genetica distinta o
espressione morfologica di cardiomiopatie differenti?
E. Arbustini, Pavia

 

Medicina personalizzata e cardiomiopatia dilatativa: approccio integrato
clinico, genetico e strumentale
A.M. Martino, Roma

 

Cardiomiopatia aritmogena del ventricolo destro: protocolli di gestione
dei pazienti genotipo positivo-fenotipo negativo
K. Pilichou, Padova

 

Analisi di una mutazione di nav 1.5 associata alla sindrome di Brugada:
un labile confine fra fisiologia e patologia
M. Baruscotti, Milano

 

Discussione